venerdì 15 giugno 2012

Rifatte senza glutine: la cheesecake al limone di Anna Lisa


Oggi è il 15 giugno e, puntuali come sempre, eccoci all'ottava puntata delle RIFATTE SENZA GLUTINE!

A questo giro abbiamo fatto una torta, buonissima, proposta da Anna Lisa di Senza glutine per tutti i gusti: un freschissimo cheesecake, veloce e perfetto per l'estate: il cheesecake al limone.

Per fortuna che era veloce: le ultime settimane, fra scrutini e altri impegni, sono state densissime, e non avrei saputo come fare se si fosse trattato di un piatto più impegnativo. Cosa c'è di meglio invece di una torta squisita, che mi ha fatto fare una porca figura, per dirla alla Raravis, senza sforzo?
Anche questo post sarà veloce, quindi passo rapidamente alle mie annotazioni.

Dato che il solito marito rompino non mangia formaggi, non ho potuto farla con la ricotta, che ho sostituito con il mascarpone. Ma il mascarpone è molto più grasso della ricotta, quindi ho evitato di aggiungere la panna, che mi pareva a questo punto veramente superflua. Devo dire che non se ne è sentita la mancanza.
Non avendo il Bimby, ho fatto la torta con la planetaria, ma è venuta buonissima lo stesso, e si potrebbe fare tranquillamente anche a mano o con il robot da cucina.
Insomma, grazie Anna Lisa per averci fatto scoprire questa delizia, che riproporrò sicuramente in tavola quanto prima! 


Rifatte senza glutine




Cheesecake al limone
Ingredienti
(per quattro persone)

  • 500 gr di ricotta di pecora mascarpone
  • 100 ml di panna fresca (crema di latte)
  • 220 gr di zucchero semolato vanigliato (me lo faccio da sola, tenendo lo zucchero nel barattolo dove conservo le stecche di vaniglia)
  • 2 cucchiai di fecola di patate (¶)
  • 1 limone non trattato
  • 4 uovo
  • 1 bustina di vanillina (¶) (avendo usato lo zucchero vanigliato, ho omesso la vanillina)
  • 1 noce di burro
Gli ingredienti contrassegnati con il simbolo (¶) sono alimenti a rischio per i celiaci e per essere consumati tranquillamente devono avere il simbolo della spiga barrata, oppure essere presenti nel prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia, o nell'elenco dei prodotti dietoterapici erogabili.

Procedimento
Preriscaldare il forno a 180°.

Imburrare una tortiera da 26cm di diametro, e spargere sul fondo una manciata di zucchero semolato.

Separare i tuorli dagli albumi, e montare questi ultimi a neve ben ferma con un goccio di limone (NO pizzico di sale).
Grattare la buccia del limone e metterla nel mixer con lo zucchero, al fine di ottenere uno zucchero a velo al profumo di limone.
Montare i tuorli con lo zucchero, e, quando sono bianchi e spumosi, aggiungere il mascarpone, un cucchiaio alla volta sempre montando, quindi, il succo di limone e per ultima la  fecola setacciata.
Smettere di montare e amalgamare al composto le chiare montate a neve, delicatamente dall'alto in basso (per mescolare io uso un tarocco) per evitare di smontarle.
Versare il composto nella tortiera e infornare.

Far cuocere per una quarantina di minuti (nel mio forno anche tre quarti d'ora), spegnere il forno e lasciar riposare all'interno per una decina di minuti, con lo sportello semi-aperto.
Estratte dal forno, e far raffreddare completamente prima di sformare.
Lasciarla comunque riposare, meglio se in frigo, un'oretta prima di servire. Ma è ottima anche se la si fa un giorno per l'altro.

Ed eccola pronta e tutta intera. Ci è rimasta per poco, tutta intera ;-)



Ed ecco le fondatrici delle Rifatte:
Adesso le Rifatte vanno in vacanze, ci ritroveremo il 15 ottobre, a casa di Elena, La celiaca pasticciona, che in realtà non è per niente pasticciona ed è una bravissima cuoca, ad assaggiare le sue tagliatelle con crema di peperoni, un piatto morbido e colorato per cominciare l'anno nuovo in allegria.

Eccole qua: appetitose, vero?


27 commenti:

  1. Sono fissata coi dettagli, lo so, ma mi perdo ogni volta nelle tue foto e di questa ammiro il piattino da portata: del resto s'è capito mangiando che questo cheesecake era speciale.

    RispondiElimina
  2. buona la torta però io userò la ricotta che a me piace tanto..mentre il mascarpone no! poi mi piace tanto il limone quindi me la segno!

    RispondiElimina
  3. Certo che fare delle preparazioni meravigliosi come questo cheese cake, diblando tra senza glutine e niente formaggio ci vuole molta bravura :D

    RispondiElimina
  4. Una cheesecake cotta, più insolita e buona. Io di solito in questa stagione comincio con la versione traditional (philadelphia e digestive) e non smetto più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma tu lo fai a freddo con la colla di pesce, quindi? esistono due filoni, quello a freddo e quello cotto, io li faccio tutti e due, secondo me sono buonissimi entrambi.
      per domani devo fare quello a freddo perché mi è stato chiesto da un amico come torta di compleanno.
      ci vediamo domattina?

      Elimina
    2. Io la facci a freddo *senza* colla di pesce. E con molto frigo! (E' la versione che faceva la mia prozia del New England, non so se sia quella canonica, ma per me è rimasta simbolo di tradizione!).

      Certo che ci vediamo domani!

      Elimina
  5. Molto molto interessante la sostituzione con il mascarpone che a me piace moltissimo... quasi quasi la prossima che la rifaccio provo proprio la tua versione!

    Un abbraccio Gaia :)

    RispondiElimina
  6. Wow che primo piano!!!
    Sfido il maritino a riconoscere la ricotta la prossima volta ;)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Buona buona buonissima ^_^ Proverò la tua versione col mascarpone, avevo quasi pensato di fare un mix ma per stavolta solo ricotta. Alla prossima :D Baci, buon we

    RispondiElimina
  8. anche senza panna e tutto mascarpone dev'essere una delizia, si vede dalla stupenda foto, Baci e ci rivediamo a settembre con questo appuntamento.

    RispondiElimina
  9. Tu sei meglio di Jamie Oliver, pure lo zucchero vanigliato ti fai!
    P.s. Ma il mascarpone tuo marito non lo registra alla voce formaggio?
    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. zitta! ma cosa ti viene in mente?!?!
      mio marito non mangia formaggi perché probabilmente è intollerante, come pare aver scoperto di recente, ma in origine per motivi psicologici. ha un rifiuto tutto mentale.
      per cui se non sa, mangia felice. magari poi gli viene un po' di mal di pancia, ma il gusto non lo disturberebbe. ovviamente di roba tipo ricotta e simili, il gorgonzola proprio non fa per lui :-)
      io però non lo frego mai perché sono geneticamente incapace di raccontare balle, e mi si leggono in viso. quindi trovo sempre delle soluzioni alternative.
      ma sua sorella gli ha rifilato per anni una cheesecake vera, con ricotta e philadelphia, di cui lui faceva anche il bis e il tris. poi purtroppo ha scoperto gli ingredienti, e non l'ha voluta più :-(
      lo zucchero vanigliato è una tale scemenza che mi domando perché abbiamo inventato la vanillina

      Elimina
  10. ma tu l'hai fatta uguale ed è bellissima!! ma che brava cara! davvero bella :-XX

    RispondiElimina
  11. Carissima Gaia ti dico ben ritrovata perchè sono stata io forzatamente lontana dal web per diverse cose. Che bella questa rifatta! Posso dirti perchè hanno inventato la vanillina? le scoperte della chimica non nascevano sempre volutamente o del tutto per caso, visto che la vanillina può essere distillata e cristallizzata anche dagli scarti delle cartiere...per ottenere la stessa quantità di stecche di vaniglia rispetto a tutta la quantità utilizzata di vanillina non solo nell'industria dolciaria ma anche in quella farmaceutica, cosmetica, nonchè in laboratorio...o avremmo solo orchidee vaniglia o sarebbero estinte da un bel po'. Il rapporto di produzione tra vaniglia e vanillina industriale e 1:300 con costi ovviamente inversamente proporzionali...ciò non toglie che a casa io preferisco utilizzare ed uso solo vanilla bourbon ;-) Ed eccedo...l'adoro!

    RispondiElimina
  12. Ohmammamiailmascarpone!!!!!!! Io lo adoro, anzi adoro tutti i dolci al mascarpone, e contrariamente a te mi sa che racconterei bugie su bugie pur di fare e rifare questo stupendo cheese-cake! Concordo sulla bellezza della foto... splendida. Ciao Gaia, ti ho risposto anche da me, scusa se non ho risposto anche sul mio ultimo post... ma non ho risposto a nessuno, non ce la facevo e non ce la faccio. Un (secondo) abbraccio ♥

    RispondiElimina
  13. @vale è perché sono a dieta :-P

    @ecco le cose che piacciono a me il piattini è un regalo dello zio piero, quello dei pasticci, ed è sempre una garanzia per le foto.

    @memole grazie!

    @cleare and the red tomato secondo me con la ricotta dev'essere meglio, più leggere, ma ci si arrangia come si può.

    @anna alla fine faremo le cose senza niente. ricette all'aria :-)

    @felix che bello rileggerti felix, fra tutti siamo così latitanti ultimamente :-(

    @anna lisa ma lo so che non si sente. che ci vuoi fare, se uno ha i rompini in casa, li deve sopportare. comunque anna lisa complimenti, era davvero squisita!

    @federica vero che era buona?

    @il cucchiaio magico a ottobre, mia cara! come faremo a stare senza le rifatte tutti questi mesi proprio non si sa...

    @sonia era così bella la versione di anna lisa che non ho resistito!

    @fabipasticcio bella spiegazione, fabiana, ho imparato qualcosa di nuovo.
    se tu sei stata forzatamente lontana, non è che io in questo mese sia stata poi così presente... sono periodi così

    @anna ma figurati anna, non c'è mica bisogno di scuse, anzi, mi dispiace non esserti stata più vicina...

    RispondiElimina
  14. Wowwww Gaia, ma che bella...è strepitosa ! Anche a casa nostra è piaciuta tantissimo, infatti anche io mi ripropongo di rifarla presto...:-) e ci rivediamo ad ottobre con le Rifatte...sigh ! Bacio Roby !

    RispondiElimina
  15. ciao cara! ottima con il mascarpone! lo zucchero vanigliato l'ho visto anche su un altro blog è un'idea carina che va copiata :D
    p.s. io sono intollerante al glutine da un paio di anni, ma penso da molto prima.. va beh un po' lunga da spiegare :) ecco perkè ci trovi ricette miste sul blog, ciaooo

    RispondiElimina
  16. la tua versione al mascarpone mi piace molto..
    a presto!!

    RispondiElimina
  17. @la cucina della salute si si è buonissima. e W le rifatte, siamo fortissime!

    @bickyart ecco perché proponi così spesso ricette sglutinate! mi dispiace per la tua intolleranza, ma come hai potuto notare, ci si può fare lo stesso.
    lo zucchero vanigliato l'aveva fatto a suo tempo la mia omonima profumata, se non ricordo male

    @enza sono contenta che ti sia piaciuta!

    RispondiElimina
  18. Ciao Gaia! Che meraviglia e bella l'idea di non usare il formaggio, e anzi credo che mentre a me non piace molto la cheese cake, questa versione potrebbe piacermi, ma ... la rimando a tempi migliori, in cui potrà assaggiarla anche alice...
    bacione e a presto...

    RispondiElimina
  19. E' stata la mia prima volta con il cheesecake!:-) mi è piaciuto, molto delicato, ma effettivamente anche la tua versione col mascarpone deve essere stato golosissimo! lo riproverò! grazie per la tua versione!:-)

    RispondiElimina
  20. @monica belle le versioni senza formaggio che hai trovato, da provare anche quelle!

    @maria luisa il cheesecake è una garanzia: buono, riesce sempre, di sicuro effetto!

    RispondiElimina
  21. Gaia, bellissima anche la tua versione.. con il mascarpone dovrò provarla.. hai creato il precedente.. ^_^
    belle anche le foto...
    un ^.^

    RispondiElimina
  22. mmm...mascarpone...con la scusa del maritino hai reso più golosa questa torta deliziosa. Complimenti dolce gaia ;)

    RispondiElimina

linkwithin

Related Posts with Thumbnails