giovedì 4 febbraio 2016

Frangipane al caffé senza glutine

Frangipane senza glutine al caffé

Oggi torniamo alle vecchie sane (...) abitudini: una torta, in particolare una frangipane arricchita con una ganache al cioccolato bianco al caffé da sballo.
La ricetta la potete trovare sul sito di Nutriblog, qui
Fatta una volta, è diventata subito un classico di casa, per festeggiare le ricorrenze, da quanto ci era piaciuta.

La frangipane è una crema al burro di origine francese arricchita con farina di mandorle, con cui vengono farciti molti dolci della tradizione, come la Galette de Rois, il Pithiviers e la Tarte Bourdaloue.

Viene cotta insieme al dolce, a cui conferisce un inconfondibile consistenza cremosa ed un irresistibile profumo di mandorle.

Questa frangipane senza glutine al caffè si ispira ad una torta di Montersino e si caratterizzata per l’utilizzo congiunto di frangipane e di una ganache al profumo di caffé. Per un giorno bisogna dimenticarsi della bilancia e godere.

Frangipane al caffé

Ingredienti
(per una tortiera da 20 X 30 cm)

Per la frolla
250 g di mix per frolla *
125 g di burro
125 g di zucchero
1 uovo
1 pizzico di sale


Per la crema frangipane
100 g di mandorle
100 g di burro
100 g di zucchero
30 g di fecola di patate *
i semini di una bacca di vaniglia
1 uovo

Per la ganache al caffé
250 g di panna da montare
160 g di cioccolato bianco *
40 g di zucchero
1 cucchiaino di caffé solubile *

Gli ingredienti contrassegnati con (*) sono a rischio per i celiaci, che li possono consumare liberazione se presentano il claim “Senza glutine” sulla confezione, oppure il simbolo della spiga barrata o sono inserito nel prontuario di AIC

Procedimento
Preparate la frolla
Sbattete il burro con lo zucchero, quindi unite l'uovo intero leggermente sbattuto, e alla fine la farina setacciata.
Impastate solo quel tanto necessario per ottenere un impasto omogeneo.
Fate la palla, avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigo per un'oretta.

Nel frattempo preparate la crema frangipane:
Battete il burro ammorbidito a temperatura ambiente con lo zucchero, unite quindi l'uovo intero, continuate a montare, unite infine le mandorle tritate fini fini (tritate con il robot da cucina in modalità pulsata. In alternativa si può usare anche la farina di mandorle, ma in tal caso bisogna verificare che sia idonea per i celiaci), la fecola di patate e i semini della bacca di vaniglia e mettete da parte.

Per ultima preparate la ganache al caffé
Tagliate a pezzettini molto piccoli il cioccolato e mettetelo in una ciotola. Fate prendere il bollore alla panna con lo zucchero. Unite il caffé solubile e mescolare bene, quindi versare sul cioccolato un po' alla volta spatolando finché si scioglie. Tenete da parte.
Togliete la frolla dal frigorifero e stendetela ad uno spessore di circa 3 mm, quindi foderateci la tortiera precedentemente imburrata e infarinata con farina di riso. Coprite con un foglio di carta forno sul quale avrete messo dei fagioli secchi o dei pesini, quindi cuocetela un quarto d'ora nel forno preriscaldato a 180°C (cottura in bianco).
Eliminate fagioli e carta forno, e infornate, sempre in bianco, per altri dieci minuti, quindi togliete dal forno, fate raffreddare qualche minuto e poi versate nel guscio la crema frangipane. Infornate nuovamente a 180° lasciandola cuocere per circa 35 minuti, finché la frolla è cotta e pure la crema, che diventerà bella ambrata.
Togliete dal forno e fate raffreddare completamente, quindi versateci sopra la ganache al caffé.
Ne avanzerà, è meravigliosa da mangiare a cucchiaiate...
Rimettete la torta in frigorifero fino al giorno dopo. Tiratela fuori dal frigorifero mezz'ora o anche un'ora prima di consumarla.


La ricetta anche su Nutriblog

http://www.nutrichef.it/filone-semi-integrale/

3 commenti:

  1. bella a vedersi....ma la ricett?

    RispondiElimina
  2. La ricetta la trovi sul sito di Nutriblog, al link indicato nel post.
    Che è poi questo
    http://nutriblog.org/frangipane-senza-glutine-al-caffe/

    RispondiElimina
  3. Bellissima!
    La faccio x il mio compleanno mercoledì prossimo. L'unica differenza sarà la frolla, che ormai faccio sempre con la ricetta senza glutine di Montersino.
    Come sempre grazie!
    Laura

    RispondiElimina

linkwithin

Related Posts with Thumbnails